2014 un anno di passaggio…

Lunedì 3 febbraio 2014 arrivo in ufficio nel primo pomeriggio, sistemo la mia 24 ore sotto la scrivania, accendo il Mac, controllo la posta e aspetto…

Sapevo già da tempo come sarebbero andate a finire le cose ma lo spirito di sopravvivenza, tipico di ogni essere umano, ti fa sempre sperare di poter contrallare il destino a tuo favore.

Dopo pochi minuti infatti arrivo davanti al capo, mi siedo, ricevo un foglio, una penna, leggo velocemente, ringrazio e firmo! Sono sollevato dall’incarico…

Quando termina un rapporto di lavoro bisogna porsi molte domande, ma soprattutto darsi delle risposte…Forse non sempre le cose vanno come dovrebbero andare…è la vita stessa che ce lo insegna, quotidianamente!

Mi ritrovo a dover ricominciare tutto da capo…
Io, la mia voce e un foglio bianco da dover riempire di nuovo di inchiostro.
Tuttavia possiedo un’arma potentissima: il telefono…

“Sì ciao, sono Francesco, ti volevo dire che da oggi torno a fare il vocalist a tempo pieno….come sei messo con la programmazione?”…
“Ciao Fra, come stai? Mi avevano detto che avevi smesso.!”.

Bingo!!!!

Le prime due, tre telefonate sono tutte così….”Sono stato assente dalle scene per 7 mesi – dico a me stesso davanti allo specchio – non per 10 anni!!!”
Ma si sa, restare incolumi scendendo da un treno che viaggia a mille all’ora è pura utopia!

Prima data del “nuovo corso” al Roy Show Club di Montesarchio: è un ritorno alle origini! Già nel 2004 infatti Roberto e Franco erano soliti ospitarmi nella loro bellissima discoteca.

Contestualmente arrivano le date del Piper e del Berfi’s di Verona e
Alessandro Imarisio, direttore artistico del Fellini di Pogliano Milanese, conferma due servizi al mese fino a fine stagione.
Il calendario 2014 inizia ad avere un senso…le caselle si riempiono una dopo l’altra, si prenotano di nuovo treni, voli e hotel.

Non so perchè, ma così come se ne era andato, tutto arriva di nuovo insieme: Club84 di Torino, Caragatta di Calcinaia, Poison di Mesagne, Camillo di Pavia e Vanilla di Riazzino, di cui fino a due mesi prima ero direttore artistico. Strano vero????
E invece no, non è strano per nulla. Per il gruppo Enjoy (proprietario del Vanilla Club) , pochi mesi più tardi, presenterò due eventi molto importanti: il Lugano City Beats e il Mystery Park Festival! Rispetto e riconoscenza prima di tutto!

Chiudo gli occhi, li riapro ed è subito estate!

Le richieste aumentano così come la lista dei locali con cui collaboro: Rocca di Arona, Village 2.0 di Piacenza, Acquadulza di Maccagno, Village di Varese, Zero Summer Club di Olgiate Olona, Babi di Livorno Ferraris e Serristori di Castiglion Fiorentino.

Agosto è fantastico: il 9 e il 10 sono al Bahia Beach Club di Soverato e dal 15 al 18 alla Bahia del Sol di Porto Cesareo, in Salento.

Non c’è tempo neanche per le ferie…la stagione invernale è alle porte! Le serate vanno bene ma non mi bastano per essere realizzato al 100%…mi manca qualcosa: la radio!!!

Partono quasi contestualmente due progetti: La Maison su Blu Radio insieme a Matteo Bellocchio e Radio on Tour insieme agli ex speaker e tecnici di Radio Maliboom Boom.

Il resto è storia recente: Swag the Party presso l’Os Club di Roma, il Seven di Lugano, il Principe di Arezzo e il Notte Tempo Cafè di Codogno si sono aggiunti alla lista dei club già citati.

Recentemente, con un post su facebook, mi sono sentito in dovere di ringraziare pubblicamente tutte le persone che hanno reso davvero speciale questo 2014…
Senza di loro, tutto questo non sarebbe stato possibile.

Buon anno a tutti e soprattutto….GRAZIE di cuore!!!!

Francesco